Il libro di Salvatore Buellis

libro di salvatore buellis

Il libro di Salvatore Buellis: l’evoluzione del cinema.

Una piccola anticipazione sul contenuto del libro di Salvatore Buellis.

il libro di salvatore buellis

Il libro di Salvatore Buellis inizia analizzando le differenze fra i diversi stili cinematografici.

Il cinema moderno nel libro di Salvatore Buellis.

Il libro di Salvatore Buellis inizia dal raccontare il cinema dal secondo dopoguerra. Gli artisti stravolgono il modo di fare cinema. La vecchia Hollywood del “divismo” ormai è passata di moda.

Il cinema diventa reale con il New Cinema. I registi che guidano questo cambiamento sono George Lucas, Stanley Kubrick, Martin Scorsese e Francis Ford Coppola. Fare cinema fuori dagli schemi. I registi sopracitati non avevano paura di sperimentare e sconvolgere i propri spettatori.

La Francia introduce un nuovo modo di fare cinema il Nuovelle Vague, più introspettivo e d’autore, siamo intorno agli anni 60.

Alla fine degli anni 70 inizia l’epoca dei Blockbuster, periodo in cui i film venivano distribuiti, prendendoli in affitto, in diversi punti vendita per vederli a casa. Negli anni seguenti il cinema si trasforma in puro intrattenimento ed è così nascono capolavori come i fantasy di Spielberg.

Il libro di Salvatore Buellis analizza il cinema digitale.

Gli anni ’80 introducono l’informatica nel mondo cinematografico. L’unione fra i due mondi fa nascere le immagini virtuali. L’ingresso del digitale nella produzione cinematografica apre nuove possibilità.
Nel 1995 viene creato il primo film interamente creato al computer in digitale Toy Story – il mondo dei giocattoli.

Il dottore commercialista Salvatore Buellis iscritto all’albo di Roma coltiva la sua passione per il cinema e scrive un libro per condividere il suo interesse.